25/03/2016

Newsletter N. 02/2016 del 25 Marzo 2016

Celle a combustibile e idrogeno.

Sulla GUUE del 16 gennaio 2016 è stato pubblicato "l'invito a presentare proposte e attività relative, previste nel piano di lavoro 2016 dell'impresa comune Celle a combustibile e a idrogeno (FCH 2 JU)". Il piano di lavoro è disponibile sul sito web del Participant Portal (http://ec.europa.eu/research/participants/portal) unitamente ad informazioni sulle modalità dell’invito e delle attività relative, nonché le linee guida rivolte ai candidati per presentare la domanda. La data di scadenza per la presentazione delle proposte è il 3 maggio 2016. Il budget a disposizione del bando è di 117,5 milioni di Euro. L’Iniziativa Tecnologica Congiunta Celle a combustibile e Idrogeno (FCH JU) è un partenariato pubblico-privato a sostegno di ricerca, sviluppo tecnologico e pratica nelle tecnologie delle celle a combustibile ed a idrogeno in Europa. Il suo obiettivo è quello di accelerare l'introduzione sul mercato di queste tecnologie, realizzando il loro potenziale come strumento per raggiungere un sistema energetico a bassa emissione di carbonio.

http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?toc=OJ%3AC%3A2016%3A017%3AFULL&uri=uriserv%3AOJ.C_.2016.017.01.0004.01.ITA

http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/home.html

 

Strategia dell'UE in materia di riscaldamento e raffrescamento.

Il 16 febbraio 2016 la Commissione europea ha reso nota la strategia UE in materia di riscaldamento e raffreddamento. Questa fornisce un "quadro per integrare l'efficienza di riscaldamento e raffreddamento nelle politiche energetiche dell'UE, mediante interventi volti a eliminare la dispersione energetica degli edifici, a massimizzare l'efficienza e la sostenibilità dei sistemi di riscaldamento e raffreddamento, a sostenere l'efficienza energetica nell'industria e a cogliere i benefici di un'integrazione del riscaldamento e del raffreddamento nel sistema dell'energia elettrica".  L'obiettivo UE è la decarbonizzazione degli edifici; ciò implica ristrutturare il parco immobiliare esistente oltre a intensificare gli sforzi in materia di efficienza  energetica e di energie rinnovabili con l'ausilio dell'energia elettrica decarbonizzata e del teleriscaldamento. Sono dunque in previsione nuove modifiche e riesame sulla prestazione energetica nell'edilizia, sull'efficienza energetica e sulle energie rinnovabili.

https://ec.europa.eu/transparency/regdoc/rep/1/2016/IT/1-2016-51-IT-F1-1.PDF