14/02/2018

Newsletter N. 02/2018 del 14 Febbraio 2018

M.A.T.T.M. - Online il Nuovo Portale delle Valutazioni Ambientali VAS e VIA

Dal 31/01/2018 è online la nuova versione del portale delle Valutazioni Ambientali VAS e VIA, rinnovato nella veste grafica per favorire la comunicazione istituzionale, la condivisione e la partecipazione del pubblico ai processi decisionali. I contenuti relativi alle procedure sono stati aggiornati in modo conforme alle nuove disposizioni introdotte dal D.Lgs. 104/2017: è stata realizzata la nuova pagina dedicata agli avvisi al pubblico delle procedure di VIA avviate dopo il 16/05/2017, ai sensi degli articolo 24 e 27 del D.Lgs. 152/2006. Per la procedura di verifica di assoggettabilità a VIA è stata mantenuta la pagina dedicata agli avvisi al pubblico relativi alle procedure avviate prima del 16/05/2017. La pagina sarà destinata alla pubblicazione, in via residuale, degli avvisi al pubblico relativi ad eventuali nuove pubblicazioni che continueranno ad essere effettuate ai sensi delle disposizioni previgenti.

http://www.va.minambiente.it/it-IT

 

Regione Lombardia - Modalità di utilizzo del sistema informatico regionale S.I.L.V.I.A.

La Giunta regionale con D.G.R. n. X/7697 del 12/01/2018,  pubblicata sul B.U.R.L. serie ordinaria n. 5 del 31/01/2018, ha approvato le modalità per l'utilizzo del sistema informativo lombardo per la valutazione di impatto ambientale (S.I.L.V.I.A.). A partire dal 01/04/2018 i procedimenti di V.I.A., di Verifica di Assoggettabilità a V.I.A. e di Scoping di competenza regionale proposti da soggetti privati saranno gestititi esclusivamente per via telematica attraverso l'uso del portale S.I.L.V.I.A.. Dal 01/01/2019 l'uso del portale sarà esteso a tutte le tipologie di proponente - sia pubblico sia privato e a tutte le tipologie progettuali di cui agli Allegati A, B e C della L.R. 5/2010 e alle relative Autorità Competenti individuate.

D.g.r. 7697 del 12.01.2018

 

 T.A.R. Lombardia - Norma regionale vs. Norma UE

Per i Giudici del T.A.R. Lombardia la normativa regionale in materia di V.I.A. che risulta in conflitto con le norme UE sulla V.I.A. (Direttiva 2011/92/Ue) va disapplicata. I Giudici - con sentenza n. 1478 del 22/12/2017 - hanno accolto le istanze di annullamento di autorizzazione di un impianto a biogas nel bresciano, che non era stato sottoposto a procedura di Verifica di assoggettabilità a V.I.A. in quanto, ai sensi della normativa regionale, era sotto le soglie dimensionali previste per l'espletamento della procedura. A tal riguardo, il riferimento alle soglie dimensionali contenuto nella normativa nazionale era stato oggetto di specifica procedura di infrazione  - 2009/2086 - da parte della Commissione europea, che era stata sanata dopo le modifiche del D.Lgs. 152/2006 e dopo l'emanazione del D.M. 30/03/2015, che ha integrato i criteri per la sottoposizione a valutazione ambientale dei progetti di competenza regionale.