05/08/2016

Iran: prospettive Paese nel settore rifiuti

Verso una gestione sostenibile dei rifiuti

L’Iran sta vivendo una situazione critica e si trova ad un punto di svolta nella gestione dei rifiuti. I RSU, storicamente gestiti dalle amministrazioni locali, rappresentano da un lato un problema ambientale ampiamente riconosciuto, e dall’altro una grande opportunità di investimento. La mancanza di una competenza strutturata e di una cultura sul tema, nonché l’assenza di adeguati strumenti finanziari e regolatori,  sono i principali ostacoli all’implementazione di progetti moderni di gestione dei rifiuti solidi urbani nel Paese.

Dal 2014, Montana promuove il trasferimento culturale, tecnologico e di investimenti con l’obiettivo di implementare contratti di concessione a lungo temine secondo lo schema BOT tramite la negoziazione diretta con le autorità. Alcuni progetti sono attualmente in fase di valutazione, e Montana sta già lavorando a tre iniziative in diverse regioni, per un totale di oltre 1.000.000 t/anno di RSU. Questi progetti sono basati sull’applicazione della soluzione innovativa BEST® che permette un recupero efficiente di energia e materia con costi adattabili alle esigenze di sostenibilità locale.

Cerchiamo operatori internazionali per la gestione al lungo termine dei RSU e investitori interessati ad accedere pioneristicamente un mercato promettente, in rapida crescita, da 70 Mln di abitanti.

 

Rifiuti industrial in Iran

In seguito a un periodo di valutazione del mercato, Montana ha recentemente firmato un accordo strategico con un’importante società Iraniana, specializzata nel trattamento e recupero di rifiuti industriali nel settore automobilistico. L’obiettivo dell’accordo è stabilire una cooperazione vantaggiosa per entrambe le parti unendo i 25 anni di know-how a livello Europeo e l’approccio tecnologico integrato di Montana con la conoscenza del mercato locale e l’esperienza operativa del partner locale.

Il potenziale del business in questo campo è enorme a causa della mancanza di offerta e delle alte tariffe di smaltimento che interessano i settori industriali. Un primo grande progetto per la realizzazione di una piattaforma industriale integrata per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti, con superficie di 70 ha e capacità potenziale di 200.000 t/anno, è già nella fase di studio di fattibilità.

 

Per maggiori informazioni, scrivete a: nettuno@montanambiente.com