Con D.G.R. n. XI/2606 del 09/12/2019 la Regione Lombardia fornisce le nuove disposizioni per la semplificazione e digitalizzazione dei procedimenti inerenti alle modifiche non sostanziali e alle volture dell’AUA (Autorizzazione Unica Ambientale).

A partire dal mese di luglio 2020, le domande di voltura e le comunicazioni di modifica non sostanziale dell’AUA verranno presentate al SUAP mediante piattaforme telematiche che abbiano implementato le modulistiche regionali, che rispettino gli standard di interoperabilità definiti da Regione Lombardia e che prevedano l’inoltro automatico della comunicazione di modifica non sostanziale alla Provincia/Città Metropolitana. La Regione Lombardia rammenta, inoltre, che la modifica non sostanziale dell’AUA è una comunicazione soggetta a silenzio-assenso. Viene infine puntualizzato che l’AUA, presupponendo la trasmissione dell’istanza al SUAP, deve intendersi applicabile alle attività rientranti nel campo di applicazione di quest’ultimo, ossia alle attività commerciali e artigianali, di produzione di beni e servizi, comprese le attività agricole, le attività turistiche e quelle alberghiere.

Leggi la D.G.R. n. XI/2606 del 09/12/2019 della Regione Lombardia