Il 15 ottobre 2021 è entrata in vigore la D.G.R. Lombardia n. IX/5223, in sostituzione della D.G.R. 11317/2010, che definisce le nuove regole per la verifica di assoggettabilità alla VIA degli impianti di smaltimento e trattamento rifiuti. La D.G.R. recepisce le novità normative in tema procedurale e si applica anche ai progetti che comportano una variazione al perimetro aziendale (per questi ultimi è stata individuata un’apposita funzione).

Le principali novità riguardano l’introduzione tra i documenti obbligatori da allegare all’istanza di screening della relazione di valutazione dei criteri localizzativi ai sensi delle N.T.A. del Programma Regionale Gestione Rifiuti e la possibilità, per l’Autorità competente, di concludere il procedimento anche in presenza di vincolo escludente. Il decreto dispone inoltre che la Regione metta a disposizione dei Proponenti un applicativo on line dedicate allo svolgimento delle istruttorie di screening secondo la nuova metodologia.

Leggi la D.G.R. Lombardia n. IX/5223