La Corte di Cassazione, con Sentenza n. 28774 del 02/07/2019, ha confermato l’obbligo in capo al datore di lavoro di adottare, ai sensi dell’art. 71 del D.Lgs. 81/2008, adeguate misure tecniche ed organizzative al fine di ridurre al minimo i rischi connessi all’uso delle attrezzature da lavoro. Infatti i mezzi utilizzati per sollevare e movimentare in sicurezza i carichi, nei cantieri edili, devono essere idonei alla sicurezza, alla natura, alla forma e al volume dei carichi stessi. Quindi anche gli accessori di sollevamento devono essere scelti in funzione dei carichi da movimentare, dei punti presa, del dispositivo di aggancio, delle condizioni atmosferiche e anche del modo e della configurazione dell’imbracatura (ex allegato VI, D.Lgs. 81/2008). Nello specifico la Suprema Corte ha confermato la responsabilità dell’imputato siciliano per le gravi lesioni riportate da un lavoratore investito da un blocco di legname che scivolava dall’imbracatura durante le operazioni di sollevamento, in quanto anziché essere trattenuto dalle fasce a doppia mandata poste ad entrambe le estremità in senso antiorario, era trattenuto solamente dall’imbracatura che era posta solo al centro.

Scarica la Sentenza della Corte di Cassazione n. 28774 del 02/07/2019