PROGETTI REALIZZATI

Discarica in roccia

BUSINESS UNIT RIFIUTI

Ingegneria e sicurezza di discarica per rifiuti speciali non pericolosi in roccia calcarenitica

I lavori, tuttora in corso, sono relativi alla realizzazione di una discarica per rifiuti non pericolosi da attuare recuperando una cava dismessa di estrazione di materiali lapidei (cava di calcarenite) con pareti di altezza media pari a circa 16 m, parzialmente interessata dalla presenza di riporti depositati in modo incontrollato.
I lavori di realizzazione della discarica sono stati suddivisi in n. 2 lotti di intervento, prevedendo la formazione di un argine di delimitazione provvisorio a separazione funzionale delle due subaree. Ad oggi è stato completato l’allestimento del lotto 1 (fondo e sponde) e sono in corso i lavori di approntamento del fondo del lotto 2.
La discarica, autorizzata per una volumetria di 350.000 m3 di rifiuti speciali non pericolosi, prevede lo sgombero dei materiali di riporto, la regolarizzazione del fondo e delle pareti in roccia e la realizzazione di un sistema di impermeabilizzazione sul fondo e sulle scarpate. Quest ultimo è complicato dalla necessità di realizzazione di opere di ingegneria in parete.
Il sistema di impermeabilizzazione della discarica autorizzata prevede, oltre ad 1 m di argilla sul fondo e sulle pareti, la posa di una doppia membrana in HDPE e la formazione dello strato di drenaggio di infratelo e sovratelo. L’impermeabilizzazione delle sponde viene realizzata con il c.d. sistema “Tannenbaum” o “abete rovescio”, procedendo per step dal basso verso l’alto contestualmente al progredire dei conferimenti.
La discarica si configura come una vasca unica con pendenza del fondo tale da far confluire i percolati verso la zona dei pozzi per l’estrazione del percolato. I pozzi percolato sono del tipo verticale, realizzati a partire da una depressione sul fondo con funzione di vasca volano; sono costituiti da tubazioni in PP protetti da anelli modulari in c.a.; l’innalzamento dei pozzi percolato avviene per fasi contestualmente all’avanzamento dei conferimenti in discarica.
L’area servizi comprende una rifiuteria ed un impianto di inertizzazione a servizio della attività di discarica; il sistema di gestione delle acque meteoriche di dilavamento dei piazzali prevede la separazione delle acque di prima e seconda pioggia ed il successivo passaggio in appositi impianti di disoleazione dedicati per ciascuna tipologia; le acque di prima pioggia, a valle del trattamento, sono inviate in una vasca di fito-evapo-traspirazione impermeabilizzata appositamente allestita che annulla la formazione di scarichi idrici, creando una riserva idrica a favore della rinaturalizzazione di una fascia a verde di mascheramento o riutilizzabile come ulteriore riserva antincendio o per la bagnatura di piste e piazzali, in conformità alla determina di autorizzazione integrata ambientale.

CLIENTE
Daisy S.r.l.

SITO
Località Contrada San Procopio, Barletta (BT)

PERIODO
2011 – in corso

VALORI OPERE
4 Mln€

Marco-Maroni-Montana-ingegneria-consulenza-ambientale

“La realizzazione di un impianto di smaltimento rifiuti autorizzato, realizzato secondo elevati standard di protezione ambientale e controllato in ogni fase di costruzione con predefiniti collaudi in corso d’opera, permetterà il recupero morfologico di una ex una ex cava esaurita utilizzata impropriamente negli anni passati per lo scarico incontrollato di materiali di riporto; il completamento del capping ed il recupero finale a verde del sito garantiranno una ricucitura naturale con gli elementi del paesaggio circostante.”

Marco Maroni
PROJECT MANAGER